0
myCoFood
Category

Sostenibilità e innovazione

Home / Sostenibilità e innovazione
CoFood LexNews, Sostenibilità e innovazione

Marzo 2021: trasparenza e sostenibilità nell’analisi del rischio alimentare

Il nuovo regolamento 1831/2019 introduce una sezione dedicata alla comunicazione del rischio, nella quale sono stabiliti i principi generali e gli obiettivi della stessa.

Al fine di esaminare le novità introdotte dal regolamento UE 1381/2019, è necessario far riferimento al regolamento CE 178/2002, testo fondamentale del diritto alimentare UE. Esso, come noto, pone alla base della legislazione alimentare l’analisi del rischio, definendola come un processo costituito da tre fasi connesse tra loro: la valutazione, la gestione e la comunicazione del rischio. Il regolamento 1381/2019, che si applicherà a partire dal 27 marzo 2021, apporta alcune modifiche al regolamento 178/2002, nell’ottica di garantire trasparenza e sostenibilità dell’analisi del rischio. Uno studio svolto dalla Commissione sull’adeguatezza della legislazione alimentare generale ha dimostrato che la comunicazione del rischio in materia alimentare è considerata poco efficace dall’opinione pubblica e i consumatori nutrono scarsa fiducia nei confronti dei risultati del processo di analisi del rischio.

Il nuovo regolamento introduce una sezione dedicata alla comunicazione del rischio, nella quale sono stabiliti i principi generali e gli obiettivi della stessa. Ciò che emerge è la rilevanza di un’informazione più chiara, accessibile e basata su risultanze scientifiche solide. È inoltre istituito un piano generale della comunicazione del rischio, che definisce i meccanismi di coordinamento e cooperazione tra i responsabili della valutazione del rischio e i responsabili della gestione del rischio. Tra le altre novità, si segnalano quelle riguardanti la partecipazione attiva dei consumatori e delle imprese alimentari al processo di analisi del rischio, e quelle sulla struttura ed organizzazione interna dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), le quali introducono requisiti di nomina e di selezione dei membri del consiglio di amministrazione al fine di garantire competenza, esperienza e multidisciplinarità.

Testo del regolamento

Sostenibilità e innovazione

Alimenti senza glutine e obiettivi di sviluppo sostenibile: premiato il dott. Danilo Ciciulla

Il dott. Danilo Ciciulla, socio di CoFood, è uno dei tre vincitori del concorso organizzato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari sugli obiettivi di sviluppo sostenibile Onu 2030

Foto della premiazione, da sinistra a destra: Danilo Ciciulla (Tecnologo alimentare CoFood), Rosa Palmeri (Tecnologo alimentare Di3A, Università di Catania) Marco Lucchini (Segretario generale Banco Alimentare), Serena Pironi (Segretario del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Tecnologi alimentari)

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo SostenibileSustainable Development Goals, SDGs – in un grande programma d’azione per un totale di 169 ‘target’ o traguardi.

In occasione di CibusTec 2019, l’Ordine dei Tecnologi Alimentari (Otan) ha promosso un interessante concorso in cui i tecnologi alimentari si sono confrontati su progetti di innovazione in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile Onu. La Commissione giudicatrice – composta dal presidente Otan e da componenti dell’Accademia dei Georgofili, del Banco Alimentare, di Cluster, Costal, Federalimentare, Festival del Giornalismo Alimentare e FIPE – ha premiato i tecnologi alimentari Cristian Fioriglio, Rosa Palmeri e Danilo Ciciulla.

Il dott. Cristian Fioriglio è stato premiato per la realizzazione di un “biotappo“, ovvero di un tappo che cambiando colore permette di verificare se il liquido contenuto all’interno di un contenitore di plastica sia diventato potenzialmente nocivo per la salute.

La dott.ssa Rosa Palmeri ha invece sviluppato un sistema di pelatura a freddo ecosostenibile in cui vi è il recupero delle acque di pelatura riducendo il consumo idrico e generando pellicole ad alto contenuto di polifenoli che possono essere nuovamente impiegati per la formulazione di prodotti innovativi.

Last but not least, il nostro socio, il dott. Danilo Ciciulla è stato premiato per il progetto Glu103 nato e sviluppato con il dott. Gianfrancesco Cormaci (altro socio di CoFood). Il progetto consiste in un sistema brevettato per la produzione, anche artigianale, di prodotti da forno a base di farine frumento in cui il glutine è detossificato con un processo enzimatico. Tale processo “maschera” il glutine al sistema immunitario prevenendo così le pericolose reazioni infiammatorie a carico dei villi intestinali.

Complimenti da parte di tutto lo staff CoFood ai vincitori, ognuno di questi lavori è frutto di passione, sapienza, costanza, collaborazione e cooperazione con altre figure professionali. Essendo questi valori i cardini fondanti di CoFood, non posso che non complimentarmi con l’Otan per la lodevole iniziativa, di cui mi auguro ci saranno altre edizioni, e soprattutto sono fiero di come i nostri soci abbiano saputo sviluppare concretamente il senso della nostra Mission.

Innovare, tutelare, cooperare.

Eventi e formazione, Sostenibilità e innovazione

Il trattamento termico dei prodotti alimentari – Padova

Dopo la numerosa e attiva partecipazione di Pozzallo, grazie all’impegno del nostro partner SDS Technology e agli sponsor Spirax Sarco e VIDA, “Il trattamento termico dei prodotti alimentari” arriva con alcune novità a Padova.

CoFood e SDS Technology, con la preziosa collaborazione e sponsorizzazione di Spirax Sarco e VIDA, organizzano l’interessante e utilissimo corso di formazione Il trattamento termico dei prodotti alimentari, 29-30 novembre 2019, Padova.

Obiettivo delle due giornate è quello di ottenere le basi per condurre in maniera scientifica i processi di pastorizzazione e sterilizzazione di conserve alimentari. Oltre ai preponderanti aspetti di natura sanitaria, la corretta gestione del trattamento termico è fondamentale a livello di ottimizzazione dei costi, risparmio energetico e quindi sostenibilità delle produzioni.

Il programma del corso sarà arricchito di case studies sul vapore alimentare e sulla gestione cloud dei datalogger a cura rispettivamente di Spirax Sarco e VIDA Soluzioni Software.

Inoltre, chiunque abbia un minimo di esperienza con il mercato USA, ed in particolare con le procedure FCE/SID per la registrazione delle conserve acide e poco acide (LACF – Low Acid Canned Food), sa quanto sia importante avere piena consapevolezza tecnica del proprio prodotto e del relativo processo di produzione.

Questo corso, quindi, è rivolto a tutti gli operatori del settore conserviero, ai tecnologi alimentari e ad altri operatori del settore interessati a migliorare e ottimizzare la gestione del trattamento termico.

Il docente del corso è il dott. Marco Luzzini. Tecnologo alimentare con 33 anni d’esperienza industriale sul campo e con diversi anni d’insegnamento universitario presso il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Parma. E’ considerato uno dei punti di riferimento in Italia per il calcolo dei processi termici a norma FDA, per l’esportazione dei prodotti in USA, per la shelf life e per l’interazione imballaggio-alimento.

Il corso, della durata di 16 ore e a numero chiuso, è programmato per il 29-30 Novembre presso il Best Western Plus Net Tower Hotel – Via San Marco, n. 11/A, 35129 – Padova (PD). Per l’iscrizione o maggiori informazioni potete scaricare i documenti in basso o scrivere a [email protected]

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.


Scarica la locandina del corso –> Tratt-termici-PD2019_locandina

Programma dettagliato –> Tratt_termici-Padova19_prog

Scheda di iscrizione –> Tratt_termici-Padova19_modiscr

Eventi e formazione, Sostenibilità e innovazione

Il trattamento termico dei prodotti alimentari – Corso di formazione

Il trattamento termico dei prodotti alimentari è un punto critico di controllo fondamentale per la garanzia igienico sanitaria del prodotto e per una corretta gestione dell’energia utilizzata.

CoFood® organizza l’interessante corso di formazione Il trattamento termico dei prodotti alimentari, 17-18 maggio 2019, Modica. Obiettivo delle due giornate è quello di ottenere le basi per condurre in maniera scientifica i processi di pastorizzazione e sterilizzazione di conserve alimentari. Oltre ai preponderanti aspetti di natura sanitaria, la corretta gestione del trattamento termico è fondamentale a livello di ottimizzazione dei costi, risparmio energetico e quindi sostenibilità delle produzioni.

Inoltre, chiunque abbia un minimo di esperienza con il mercato USA, ed in particolare con le procedure FCE/SID per la registrazione delle conserve acide e poco acide (LACF – Low Acid Canned Food), sa quanto sia importante avere piena consapevolezza tecnica del proprio prodotto e del relativo processo di produzione.

Questo corso, quindi, è rivolto a tutti gli operatori del settore conserviero, ai tecnologi alimentari e ad altri operatori del settore interessati a migliorare e ottimizzare la gestione del trattamento termico.

Il docente del corso è il dott. Marco Luzzini. Tecnologo alimentare con 33 anni d’esperienza industriale sul campo e con diversi anni d’insegnamento universitario presso il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Parma. E’ considerato uno dei punti di riferimento in Italia per il calcolo dei processi termici a norma FDA, per l’esportazione dei prodotti in USA, per la shelf life e per l’interazione imballaggio-alimento.

Il corso, della durata di 16 ore e a numero chiuso, è programmato per il 17-18 maggio presso la sala convegni della Gerratana Srl, viale delle Industrie 16 (Ctr. Fargione – Z.I. Modica Pozzallo), 97015 Modica (RG). Per l’iscrizione o maggiori informazioni potete scaricare i documenti in basso, chiamare lo 0932-080393 o scrivere a [email protected]

Partner del corso: SDS TechnologyGerratana SrlRural Choice

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

La partecipazione all’evento darà diritto all’emissione di crediti formativi per i tecnologi alimentari.


Scarica la locandina del corso –> Trattamenti termici_locandina

Programma dettagliato –> Trattamenti termici-programma

Scheda di iscrizione –> Trattamenti termici-modulo iscrizione

Eventi e formazione, Sostenibilità e innovazione

Insetti, la nuova frontiera nella sostenibilità delle produzioni alimentari e mangimistiche

“Se riusciremo ad arrivare ad un progetto condiviso, faremo un salto di venti anni nel futuro dell’alimentazione sostenibile.” Andrea Mascaretti in Il progetto edible insects – Nutrire il pianeta con nuove fonti sostenibili

Sono gli insetti l’alimento del futuro? Le aziende zootecniche ne potranno trarre vantaggio? Potranno essere una fonte proteica alternativa e sostenibile? Come potrà reagire il consumatore? Il consumatore riconoscerà il beneficio ambientale della sostenibilità degli insetti? Quali sono i vantaggi e i progetti dell’utilizzo di insetti in acquacoltura? Quale il quadro normativo?

Queste domande e tante altre tematiche verranno trattate nel prossimo convegno del progetto Gate – Med Food Hub. Illustri relatori delle tre principali università siciliane, imprenditori e dirigenti pubblici saranno i protagonisti di un convegno dal respiro fortemente innovativo e con uno sguardo su un futuro più che prossimo.

La partecipazione è gratuita. Registrati inviando una email a [email protected] o chiamando lo 0932-777926.

Eventi e formazione, Sostenibilità e innovazione

La gestione dello spreco alimentare e il recupero delle eccedenze

Hai un ristorante, una pizzeria o altra attività del settore ho.re.ca., sei un tecnologo alimentare e…
– vuoi scoprire come ottimizzare le preparazioni, ridurre e trasformare le tue eccedenze in vantaggi economici, fiscali e sociali?
– vuoi scoprire come poter far diventare le tue eccedenze un dono per gli altri?
– sei curioso di sapere come le eccedenze possano diventare un nuovo prodotto e favorire il reintegro sociale dei carcerati?
 
…partecipa al convegno “La gestione dello spreco alimentare e il recupero delle eccedenze”, scoprirai come la legge 166/16 e una corretta gestione dei processi possano garantire vantaggi e benefici economici e sociali. Inoltre potrai scoprire come una eccedenza possa diventare una eccellente birra, e che questa è opera di un progetto di reintegro per carcerati.

La gestione dello spreco alimentare e il recupero delle eccedenze

16 marzo 2018, Sala convegni Gerratana S.r.l., Viale delle Industrie 16 (Ctr. Fargione – Z.I. Modica Pozzallo), 97015 Modica (RG)

Programma

Ore 9:00 – Registrazione dei partecipanti

Ore 9:30 – Saluti delle autorità ecclesiastiche e civili

Ore 9:45 – Legge 166/2016, cosa è e quali le opportunità sociali, fiscali ed economiche – Dott. Pietro Maugeri, Presidente del Banco Alimentare Sicilia

Ore 10:30 – La gestione dello spreco alimentare nella ristorazione collettiva alla luce della legge 166/16 – Dott.ssa Laura Mongiello, tecnologo alimentare

Ore 11:15 Coffee break

Ore 11:30 Esperienze etiche e sociali di condivisione e recupero degli alimenti invenduti: l’esperienza di Porte Aperte Onlus – Sebastiano Basilotta, Portaperte Onlus

Ore 12:00 Recupero di eccedenze alimentari con lavoratori detenuti in reinserimento sociale: l’esperienza della birra RecuperAle – Paolo Strano, presidente Semi di Libertà onlus

Con la collaborazione di RecuperAle

Con il patrocinio

 

 

Filiera mangimi, Piatti Chiari - LaLeggePerTutti.it, Sostenibilità e innovazione

Insetti nei mangimi per animali: chiarimenti del Ministero

È in crescita l’attenzione verso fonti proteiche alternative e si moltiplicano le attività di allevamento e uso degli insetti per l’alimentazione degli animali, una recente nota del Ministero della Salute chiarisce alcuni aspetti utili agli operatori al fine della tutela dei consumatori.

Una circolare [1] del Ministero della Salute, datata 5 maggio 2017, ricorda come…leggi l’articolo su Piatti Chiari – laleggepertutti.it

Piatti Chiari - LaLeggePerTutti.it, Sostenibilità e innovazione

Insetti e nuovi alimenti: aperture, semplificazioni e opportunità

Il Reg.UE n. 2283/2015 entrerà in vigore nel 2018, nel frattempo cosa cambia o cosa possono fare le aziende italiane, in particolare del settore mangimistico, per aprirsi a nuovi mercati?

Le problematiche ambientali, la necessità di reperire nuove fonti proteiche alternative, la forte diffusione in paesi extra UE e la stessa spinta di Olanda…leggi l’articolo su Piatti Chiari – laleggepertutti.it

1 2
Newsletter

Archivio:
Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google
Spotify
Consent to display content from Spotify
Sound Cloud
Consent to display content from Sound
mycofood
Cart Overview