0
myCoFood

CoFood News

Un completo e chiaro strumento per tenersi aggiornati sulle novità normative e non solo.

Eventi e formazione

Webinar “Blockchain e tracciabilità di filiera nell’agroalimentare”

Venerdì 6 Novembre 2020 a partire dalle ore 14:00 si terrà un webinar gratuito intitolato “Blockchain e tracciabilità di filiera nell’agroalimentare” durante il quale verrà presentato il progetto di sistema T4CHAIN a sostegno del Made in Italy.

La videoconferenza, che sarà moderata da Maurizio Morini (M2I – Move2Innovation), vedrà la partecipazione dei seguenti professionisti:

  • Marco Battaglia (CoFood) – Food defense e blockchain: sounds good
  • Andrea Iurato (LS Lexjus Sinacta) – Blockchain, filiera e responsabilità
  • Marco Vitale (Foodchain) – La blockchain come soluzione per il Made in Italy
  • Giovanni Rocco di Torrepadula (Studio Rocco di Torrepadula) – Limiti ed opportunità. Finanza agevolata per sostenere l’investimento
  • Patrizia De Lucca (M2I – Move2Innovation) – T4CHAIN, la rivoluzione della blockchain a portata di tutti

A conclusione degli interventi sarà possibile fare delle domande. L’appuntamento terminerà alle ore 15:30.

Il numero dei posti è limitato. Per le iscrizioni clicca qui.

Comunicati, Sostenibilità e innovazione

Bando MISE per la trasformazione tecnologica

Opportunità per la Blockchain e i sistemi in Cloud

Al fine di favorire la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese, con il D.L. 34/2019 il Ministero dello Sviluppo Economico ha previsto la concessione di agevolazioni finanziarie nella misura massima del 50% dei costi ammissibili.

Tali agevolazioni erano dirette a sostenere la realizzazione di progetti di trasformazione digitale, con un importo di spesa di almeno € 50.000,00 e con l’obiettivo di implementare le tecnologie relative a soluzioni tecnologico-digitali di filiera.

Quest’ultime, infatti, dovevano essere finalizzate all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori, al software, alle piattaforme e applicazioni digitali per la logistica, sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchange, EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.

Termini e modalità di presentazione delle domande

Il 1° ottobre 2020 è stato pubblicato un decreto in cui il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito i termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazioni.

Quest’ultime, unitamente alla relativa documentazione, potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 15 dicembre 2020, con le specifiche modalità stabilite dal decreto.

I soggetti richiedenti devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • essere iscritti e risultare attivi nel Registro delle Imprese;
  • operare nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere, nonché nel settore turistico per le imprese impegnate nella digitalizzazione della fruizione dei beni culturali;
  • aver conseguito, nell’esercizio cui si riferisce l’ultimo bilancio approvato e depositato, un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno ad € 100.000,00;
  • aver approvato e depositato almeno due bilanci;
  • non essere sottoposti a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente.

I soggetti beneficiari avranno diritto alle agevolazioni nei limiti delle disponibilità finanziarie.

La fase istruttoria

Le domande di agevolazione presentate saranno ammesse alla fase istruttoria sulla base dell’ordine cronologico giornaliero di presentazione, pertanto l’ora ed il minuto di presentazione saranno irrilevanti.

In caso di insufficienza delle risorse finanziarie per le domande presentate nello stesso giorno, verrà valutato il punteggio raggiunto dai progetti, secondo i criteri previsti nell’Allegato 10 del decreto; in caso di uguaglianza di punteggio, le domande saranno ammesse in base al principio dell’ordine cronologico.

La valutazione della validità e della fattibilità dell’intervento sarà effettuata applicando i criteri di cui all’Articolo 4 del decreto.

Restiamo a tua disposizione per ulteriori dettagli. Visita la sezione “Contatti”.

Etichettatura alimenti

Regno Unito: l’Etichettatura degli alimenti dal 1° gennaio 2021

Dopo la Brexit, il tanto atteso accordo tra Unione Europea e Regno Unito pare essere stato ormai definitivamente messo da parte. 

In questi mesi tra gli operatori del settore alimentare sono sorte non poche perplessità riguardo alle norme alle quali conformarsi per continuare a vender i propri prodotti in Regno Unito.

Lo scorso 14 ottobre il governo britannico ha pubblicato le linee guida riguardanti la disciplina dell’etichettatura di alimenti e bevande a partire dal 1° gennaio 2021.

Per le merci vendute in Irlanda del Nord si continueranno ad applicare le norme europee per l’etichettatura, mentre per quelle vendute in Gran Bretagna sarà necessario adeguarsi alle nuove regole entro il 30 settembre 2022.

Gli alimenti preconfezionati venduti in Gran Bretagna, potranno riportare l’indicazione della denominazione e dell’indirizzo di un operatore responsabile stabilito in UE, Gran Bretagna o Irlanda del Nord soltanto fino al 30 settembre 2022.

Dopo questa data diventerà obbligatorio indicare un operatore stabilito nel Regno Unito. Se l’operatore non è stabilito nel Regno Unito, sarà necessario includere l’indirizzo dell’importatore.

Prodotti biologici

Gli alimenti ed i mangimi registrati in UE come biologici continueranno ad essere accettati come tali anche nel Regno Unito.

L’utilizzo del logo biologico UE non sarà consentito su alcun alimento o mangime biologico del Regno Unito, salvo il caso in cui l’organismo di controllo sia autorizzato dall’UE a certificare le merci del Regno Unito per l’esportazione verso l’UE, o nel caso di futuro accordo di equivalenza tra Regno Unito ed UE.

Prodotti DOP e IGP

Per i prodotti DOP e IGP riconosciuti e fabbricati in UE si potranno continuare a usare i rispettivi loghi UE in Regno Unito anche dopo il periodo di transizione.

Le linee guida sono dedicate infine a talune regole sull’indicazione di origine di alcuni specifici prodotti, quali carne tritata, frutta e verdura, olio di oliva, miscele di miele, manzo e vitello, uova.

Export

Esportare in USA: le novità del FSMA per l’anno 2021

Il 15 luglio scorso, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha annunciato che a far data dal mese di marzo 2021 inizieranno le ispezioni sulle piccole imprese, volte a verificare il rispetto delle norme in materia di Food Defense, conformemente a quanto stabilito nella Legge sulla modernizzazione della sicurezza alimentare (Food Safety Modernization Act – FSMA).

Il FSMA è la legge che nel 2011 ha profondamente riformato la legislazione statunitense su requisiti standard di sicurezza alimentare per la coltivazione, la lavorazione, l’imballaggio, lo stoccaggio e la distribuzione di prodotti alimentari nazionali e importati.

I controlli erano già attivi per diverse tipologie di imprese, da marzo 2021 iniziano i controlli sulle piccole imprese, che finora avevano usufruito di un periodo transitorio utile al percorso di acquisizione della conformità per poter commercializzare negli Stati Uniti.

Le regole che riguardano i produttori di alimenti, i coltivatori di prodotti agricoli, i fornitori stranieri e le imprese coinvolte nello stoccaggio e nella distribuzione di prodotti alimentari includono:

  • Le buone pratiche di produzione (GMP) all’interno di un Sistema Harcp per alimenti e mangimi;
  • Gli standard relative alle pratiche agricole di produzione, raccolto, confezionamento e stoccaggio;
  • Gli standard per il trasporto igienico di alimenti e mangimi;
  • Le strategie di contenimento per la protezione dalle adulterazioni intenzionali;
  • Il programma di verifica degli importatori negli USA di alimenti e mangimi.

Se la tua azienda esporta alimenti negli USA, la certificazione di sicurezza alimentare conformemente a uno schema riconosciuto GFSI è un modo per soddisfare i requisiti richiesti dall’Amministrazione americana.

Per ulteriori dettagli, contattaci al nostro indirizzo email [email protected]

Eventi e formazione

Etichettatura: normativa, sanzioni e processi di elaborazione dati

La seconda edizione del ciclo di webinar intitolati “Etichettatura: Normativa, Sanzioni e Processi di elaborazione dati secondo l’Avvocato e i Tecnologi alimentari”.

Il percorso sarà composto da 3 incontri di formazione online co-organizzati con il nostro Partner VIDA, uno principali operatori IT nel settore software di tipo LIMS – Quality Management – R&D Management.

DOCENTI DEI SINGOLI CORSI

Dott. Marco Battaglia Profilo Linkedin
COFOOD
– Marco Battaglia, 39 anni, è tecnologo alimentare e dottore di ricerca in sistema agroalimentare.

Crede fortemente nella interdisciplinarietà come leva di sviluppo tanto da fondare, insieme a 5 soci (un medico, un tecnologo, due avvocati e un commercialista) una società che ha come mission la cooperazione, l’innovazione e la tutela: CoFood.

Questa società di consulenza, oggi, in poco più di tre anni di attività, vanta numerosi clienti e collaborazioni dalle pmi sino ai grossi gruppi industriali e di servizi della filiera alimentare.

Dopo la laurea in tecnologie alimentari del 2006 presso l’Università di Catania, un breve tirocinio post-laurea e il dottorato presso la neo scuola Agrisystem dell’Università Cattolica di Piacenza (durante il quale trascorre 3 mesi al Cargill Innovation Center della Cargill in Minnesota, USA), entra subito nel mondo aziendale, prima come assistente alla direzione del gruppo PBA – Produttori di Benessere Alimentare (Piacenza), poi come direttore esecutivo di stabilimento della Diusa Pet Srl (Pavia), società controllata da PBA.

Durante il lustro di esperienza diretta in campo ha compreso e fatto proprie le problematiche, le sfide, le necessità e le opportunità del mondo produttivo alimentare, oltre ad avere accumulato diverse esperienze internazionali (Croazia, Serbia, Romania, Germania, Ucraina) come rappresentante aziendale presso fiere o per missioni ad hoc.

Dal 2015 a oggi, da libero professionista e amministratore di CoFood a Ragusa, ha focalizzato le proprie competenze nelle tematiche delle informazioni al consumatore lavorando quotidianamente a stretto contatto e in modalità smart-working con l’avvocato e socio Andrea Iurato.
In qualità di auditor interno ISO 22000 e PCQI, è team leader dei piani di sicurezza e difesa degli alimenti di diverse aziende alimentari (vari settori) particolarmente vocate all’export USA.

Da quasi un anno è il responsabile di CoFood per la certificazione GMP+ (filiera mangimi), di cui la società CoFood è unica Registered Consultant per l’Italia. Parla correttamente l’inglese e ha una discreta esperienza e passione per la formazione, scolastica e professionale.

Avv. Andrea IuratoProfilo Linkedin
COFOOD – Andrea Iurato, avvocato del Foro di Bologna, dottore di ricerca in diritto pubblico. È socio fondatore di CoFood e socio di LS LexJus Sinacta – Avvocati e Commercialisti Associati (www.lslex.com).

Esperto in diritto agroalimentare, dopo anni di studio e ricerca accademica presso l’Università degli Studi di Pavia ha avviato l’attività professionale di consulenza e assistenza in favore delle imprese del settore alimentare in materia di sicurezza e igiene dei prodotti e dei processi, qualità, denominazioni e indicazioni di origine, etichettatura e informazioni al consumatore, commercio internazionale, certificazioni, controlli e sanzioni.

Nel 2016, insieme ad avvocati, tecnologi alimentari, medici e commercialisti, fonda CoFood, società per l’innovazione e la consulenza legale e tecnica per il settore alimentare, contribuendo a costruire un network professionale che in Italia e nel mondo offre ai propri clienti un approccio innovativo e interdisciplinare per affrontare le sfide poste dalla complessità della regolamentazione del mercato degli alimenti.

Dal 2019, presso la sede di Bologna, è socio di LS – LexJus Sinacta Avvocati e Commercialisti Associati, primario studio professionale con nove sedi sul territorio italiano, di cui è responsabile del dipartimento di diritto agroalimentare.

Dott. Marco Luzzini
Profilo Linkedin
DELTA TEAM – Marco Luzzini è tecnologo alimentare con 33 anni d’esperienza industriale “sul campo” e diversi anni d’insegnamento universitario presso il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Parma.

E’ considerato uno dei punti di riferimento in Italia per il calcolo dei processi termici a norma FDA, per l’esportazione dei prodotti in USA, per la shelf life e per l’interazione imballaggio-alimento.

Utilizza tecnologia, microbiologia e chimica per risolvere problemi di conservazione degli alimenti, siano essi dovuti al processo, all’imballaggio o a difetto impiantistico.

É esperto di gestione progetti di sviluppo prodotti, modelli organizzativi, guida delle squadre di lavoro, aspetti economici, sviluppo in funzione dei bisogni del consumatore.

Si trova a suo agio all’estero, ha lavorato in Europa, Stati uniti, Africa e parla correntemente oltre all’Italiano, anche Inglese, Francese e Spagnolo.
Marco Luzzini ha iniziato a lavorare nel servizio ricerche di Metal Box, multinazionale dell’imballaggio, per poi passare nella ricerca e sviluppo del gruppo Barilla, dove dal 1993 al 1997 è direttore del CO.RI.AL., società di ricerche alimentari di loro proprietà.

Ritornato, successivamente, nella sede centrale del gruppo Barilla, si è occupato, tra gli altri progetti, del lancio dei sughi negli Stati Uniti.
Dal 2000 al 2007 ha diretto ilreparto R&S del Gruppo Conserve Italia, leader delle conserve in Italia. Dal 2008 si è dedicato alla libera professione ed all’insegnamento universitario.

PROGRAMMA DETTAGLIATO SINGOLO INCONTRO
Potrai decidere di partecipare ad un singolo modulo o a più moduli
.

24 GIUGNO 2020 – Sessione 14:00 – 18:00
L’etichettatura degli alimenti: norme, responsabilità, sanzioni    
CODICE [072020-01]  

Avv. Andrea Iurato

Obiettivo del modulo:

  • Conoscere e comprendere il quadro normativo applicabile in tema di informazioni al consumatore (vendita al dettaglio e online), incluso la gestione dell’origine ingrediente
  • Comprendere le responsabilità degli operatori
  • Conoscere il quadro sanzionatorio ed essere preparati in caso di contestazione

Argomenti
Argomenti modulo 1
•  fonti normative e principi in materia di etichettatura
•  indicazioni obbligatorie (disciplina orizzontale e verticale):
–  ambito di applicazione
–  denominazione legale, commerciale, descrittiva
–  elenco degli ingredienti
–  indicazione quantitativa degli ingredienti caratterizzanti (QUID)
–  quantità netta e norme metrologiche
–  indicazione dell’origine o provenienza
–  indicazione dell’origine o provenienza degli ingredienti primari
–  vendita a distanza

Argomenti modulo 2
•  individuazione del soggetto responsabile per le informazioni in etichetta
•  ripartizione della responsabilità nella filiera e nei rapporti B2B
•  controlli
•  sanzioni e rimedi:
–  sanzioni in materia di etichettatura
–  sanzioni in materia di pratiche commerciali scorrette
–  reati

25 GIUGNO 2020 – Sessione 14:00 – 18:00
Dichiarazione nutrizionale, claims e allergeni: processi aziendali per la loro corretta valutazione 
CODICE [072020-02]  

Dott. Marco Battaglia

Obiettivo del modulo:

  • Comprendere come elaborare una dichiarazione nutrizionale e la relativa corretta presentazione
  • Conoscere, sapere individuare e validare i claims nutrizionali e salutistici
  • Conoscere, saper gestire e comunicare il rischio allergeni

Argomenti
Argomenti modulo 1
•  dichiarazione nutrizionale
–  obbligatorietà e deroghe
–  modalità di presentazione, valori obbligatori e volontari
–  la assunzione di riferimento e le porzioni
–  tolleranze dei valori medi
–  quando usare il calcolo o le analisi di laboratorio, differenze tra alimenti e specifiche esigenze
–  quali database utilizzare e quali analisi effettuare
–  valori delle schede tecniche del fornitore, come usarli
–  calo peso

Argomenti modulo 2
•  claims nutrizionali e salutistici
–  cosa sono
–  dove si applicano e quando si possono usare
–  modalità di presentazione in etichetta e in tabella nutrizionale
–  il mio prodotto ha dei claims? Processo di individuazione, verifica e validazione
–  la comprensione del claim da parte del consumatore
•  Registro europeo
–  come utilizzarlo
–  cosa fare quando il beneficio nutrizionale non ricade nel registro o interessa il processo di produzione o altre caratteristiche del prodotto?

Argomenti modulo 3
•  allergeni
–  gli allergeni secondo la norma UE: quali sono, intenzionalità e non intenzionalità
–  modalità di indicazione in etichetta
–  processo di individuazione concreto in azienda e nelle MP dei fornitori
–  il caso particolare glutine
–  quali analisi effettuare

26 GIUGNO 2020 – Sessione 09:00 – 13:00
Tecniche di valutazione e calcolo del termine minimo di conservazione
CODICE [072020-03]  
Dott. Marco Luzzini

Obiettivo del modulo:

  • Comprendere come distinguere data di scadenza da TMC.
  • Capire come calcolare il TMC
  • Essere preparati  in caso di contestazioni

Argomenti
Argomenti modulo 1
•  scopo del TMC

Argomenti modulo 2
•  attuale normativa Europea
–  a quali prodotti si applica
–  in che formato
–  differenza tra TMC e data di scadenza
–  responsabilità
–  problemi di applicazione nella realtà concreta

Argomenti modulo 3
•  come si calcola
–  test sul consumatore
–  analisi sensoriali
–  analisi chimico – fisiche
–  i test accelerati
–  esempio di calcolo su di un succo di frutta

INFO UTILI SUI CORSI

DURATA
Ogni webinar prevede 4 sessioni consecutive da 50 minuti, separate da 10 minuti di pausa. L’ultima sessione include 30 minuti per le domande dei partecipanti.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE E CHIUSURA ISCRIZIONI
– Singolo webinar: € 120,00 + iva (entro il 22/6 per i primi due moduli, entro il 24/6 per il terzo modulo)
– Due webinar, qualsiasi combinazione: € 220,00 + iva (entro il 22/6)
– Pacchetto completo: € 300,00 + iva (entro il 22/6)

Sconti applicabili:
– Clienti VIDA Srl – Ayama: viene applicato il 10% di sconto
– Partecipazione multipla di 3 o più persone stessa Azienda: 10% di sconto
– Se Cliente VIDA Srl + Partecipazione multipla: 15% di sconto

PAGAMENTI
– A mezzo Bonifico Bancario – Riceverete IBAN e causale nella notifica automatica di iscrizione ricevuta
– A mezzo ecommerce dedicato (carta di credito)
METODOLOGIA DIDATTICA
–  Lezione a distanza su piattaforma webinar
–  Utilizzo di slide contenenti dati e informazioni legali, tecnici e casi pratici

MATERIALE DIDATTICO E CONSULENZA POST-WEBINAR
–  Dispensa/slide a cura del relatore

SARA’ RILASCIATO REGOLARE CERTIFICATO DI PARTECIPAZIONE

Per informazioni, puoi scrivere ai seguenti indirizzi email:
segreteria: [email protected]
segreteria scientifica: [email protected]

Eventi e formazione

Gli argomenti strategici per proporre sul mercato prodotti “d’origine”

• Cosa pensano i consumatori dell’origine dell’ingrediente primario e della ricetta?
• Cosa deve fare l’azienda alimentare dal punto di vista del marketing per cogliere e valorizzare le richieste del consumatore?
• Quali sono gli adempimenti normativi per adeguarsi e valorizzare il concetto di origine?
• Cosa fare dal punto di vista tecnico e certificativo per rispondere e valorizzare tali richieste?

INTERVONGONO:

Dott. Maurizio MoriniProfilo Linkedin
Esperto di Innovazione e Marketing Avanzato, consulente per i sistemi avanzati di Gestione dell’Innovazione, creatore del modello del Marketing delle 6A, con un’esperienza nel settore agroalimentare sia in ambito produttivo sia in ambito distributivo (GDO).

Avv. Andrea IuratoProfilo Linkedin
Responsabile del dipartimento di diritto agroalimentare di LS LexJus Sinacta e di CoFood Srls, da diversi anni opera come consulente legale di varie aziende del settore alimentare concentrando la propria attività nelle tematiche di informazione al consumatore di vari paesi, con particolare riferimento alla normativa europeo e statunitense.

Dott. Marco Battaglia Profilo Linkedin
Amministratore e tecnologo alimentare di CoFood Srls, PCQI e consulente ufficiale della GMP+ in Italia, appassionato di marketing ha focalizzato la sua attività e le sue competenze da circa 10 anni nelle questioni tecniche relative al processo di elaborazione per l’ottenimento delle informazioni al consumatore.

PROGRAMMA

23 GIUGNO 2020 – Sessione 14:00 – 15:00

Premessa – Abbiamo chiesto ad un panel di cittadini consumatori cosa pensano dei prodotti alimentari ad origine dichiarata ed in particolare come valutano i prodotti “100% Italiani”.

Si sono registrate conferme ma sono emerse anche sorprese rispetto al cosiddetto “pensiero dominante”.

Oltre ad illustrarvi quali nel corso del webinar vedremo di capire come poter valorizzare queste informazioni.

L’attenzione al tema è da inquadrare nell’applicazione del regolamento europeo 775/2018, che impone l’indicazione dell’origine dell’ingrediente primario secondo determinati condizioni.

L’applicazione è chiara, univoca e basata su criteri quantitativi e geografici solo in parte. Il legislatore europeo pone al centro anche le esigenze e le aspettative del consumatore. È quindi opportuno conoscere esattamente il rapporto del consumatore con lo specifico alimento o filiera e inquadrare la migliore strategia possibile a livello aziendale.

Infine, la questione origine, oltre alle importanti questioni di marketing e normative, si scontra con la realtà di una coperta corta dove il rischio di frode alimentare è alto. Partendo dal concetto di sicurezza alimentare atteso dal consumatore si valuteranno le migliori strategie di difesa degli alimenti che l’azienda può mettere in atto perché l’origine degli ingredienti utilizzati sia garantita, trasparente ed univoca nei confronti del consumatore.

Agenda

Ore 14:00 – 14:15
L’origine conta? Cosa pensano i consumatori dei prodotti “origine” e come li valutano
Dott. Maurizio Morini, M2I

Ore 14:15 – 14:30
Il dilemma delle norme in materia di origine: Europa, Italia e preferenze dei consumatori
Avv. Andrea Iurato, CoFood

Ore 14:30 – 14:45
Origine: sicurezza o difesa degli alimenti?
Dott. Marco Battaglia, CoFood

Ore 14:45 – 15:00
Spazio riservato alle domande dei partecipanti

La partecipazione è gratuita fino a esaurimento posti.

Per informazioni, puoi scrivere ai seguenti indirizzi email:
segreteria: [email protected]
segreteria scientifica: [email protected]

Etichettatura alimenti, Eventi e formazione

Vendere alimenti online: la disciplina delle informazioni ai consumatori


Continua ad arricchirsi il calendario dei webinar di formazione co-organizzati insieme al nostro partner VIDA. Venerdì 12 Giugno a partire dalle ore 14:00 si terrà l’incontro dal titolo Vendere alimenti online: la disciplina delle informazioni ai consumatori.

Il webinar sarà presieduto dall’Avv. Andrea Iurato (LinkedIn), dottore di ricerca in diritto pubblico nonché socio fondatore di CoFood e socio di LS LexJus Sinacta – Avvocati e Commercialisti Associati. + Profilo completo

PROGRAMMA – 12 GIUGNO 2020
Sessione 14:00 – 17:00
CODICE [062020]

Argomenti:

Modulo 1 – Informazioni ai consumatori prima dell’acquisto e al momento della consegna

  • indicazioni obbligatorie
  • modalità di presentazione delle indicazioni
  • modalità di presentazione delle indicazioni variabili (t.m.c., data di scadenza, numero di lotto)
  • indicazione volontarie
  • pratiche commerciali scorrette

Modulo 2 – Responsabilità e casi pratici

  • individuazione del responsabile per la fornitura delle informazioni
  • sanzioni
  • casi pratici

Sarà rilasciato regolare Certificato di partecipazione.
Affrettati! Scadenza iscrizioni: 10 Giugno 2020

Durata: 3 ore
Sessione unica. La sessione prevede la possibilità per i partecipanti di porre domande al docente e di interagire con lui.

Quota di partecipazione:
€ 120,00 + iva (entro il giorno 10/06)

Sconti applicabili:
Clienti VIDA Srl – Ayama: viene applicato il 10% di sconto
Partecipazione multipla di 3 o più persone stessa Azienda: 10% di sconto
Se Cliente VIDA Srl + Partecipazione multipla: 15% di sconto



Pagamenti:
– Bonifico Bancario – Riceverete IBAN e causale nella notifica automatica di iscrizione ricevuta
– Ecommerce dedicato (carta di credito)



Metodologia didattica:
– Lezione a distanza su piattaforma webinar
– Utilizzo di slide contenenti dati e informazioni legali, tecnici e casi pratici- Possibilità di porre domande al docente durante il corso

Materiale didattico:
–  Dispensa/slide a cura del relatore

Per informazioni, puoi scrivere ai seguenti indirizzi email:
segreteria: [email protected]
segreteria scientifica: [email protected]

 

1 2 3 4 5 6 7 12 13
Newsletter

Archivio:
Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google
Spotify
Consent to display content from Spotify
Sound Cloud
Consent to display content from Sound
mycofood
Cart Overview